English
riduci dimensioni caratteri aumenta dimensioni caratteri reset a dimensione standard
Informazioni generali

Gli arboreti sono costituiti da collezioni di piante appartenenti a diverse specie arboree ed arbustive, in gran parte di provenienza esotica. La catalogazione segue criteri sia di tipo tassonomico che geografico; ogni pianta è identificata da un numero d’inventario progressivo a cui è associato il nome scientifico della specie, definito secondo le norme della nomenclatura botanica. Per ogni specie viene indicato anche l’areale di origine.

Diverse discipline scientifiche quali la botanica e l’ecologia forestale, la selvicoltura, l’ecofisiologia, la patologia vegetale possono trarre beneficio da questo tipo di collezioni. Anche la funzione didattica assume un ruolo fondamentale sia per i visitatori, sia per gli studenti interessati all’approfondimento delle conoscenze botaniche o che svolgono studi inerenti le scienze naturali e biologiche in senso lato.

 

Importante è la funzione di conservazione (ex situ) della biodiversità forestale, in particolare per le specie a minaccia di scomparsa.

In Italia gli arboreti con specie esotiche non sono numerosi e sicuramente quelli di Vallombrosa sono i più importanti (di rilievo anche a livello europeo), sia per motivi storici che per numero di individui, specie, sottospecie, varietà e cultivar ospitati. Secondo l’ultimo inventario effettuato nell’anno 2011, sono presenti poco meno di 1800 individui per 656 unità tra specie, entità sottospecifiche e cultivar.

Top page